ALBA ADRIATICA – Piccole novità, soprattutto sul piano scenico nel segno della continuità. Non muta il suo credo, né tanto meno le sue finalità la Sagra delle Sagre, appuntamento eno-gastronomico in programma ad Alba Adriatica (in piazza del Popolo) dal 18 al 22 luglio prossimi. La quinta edizione della manifestazione, promossa dalla Pro Loco di Alba Adriatica, nel corso degli anni, ha assunto la fisionomia di una vera e propria festa paesana, che abbina due caratteristiche tra loro legate. Il momento di festa e di promozione della cittadina, nel pieno della stagione turistica, ma anche una forma di promozione turistica per tutta una serie di eventi e sagre dell’entroterra, che si svolgeranno nelle settimane successive. Da qui l’idea, vincente, di coinvolgere le Pro Loco degli altri paesi e di proporre una serie di stand, ciascuno in rappresentanza di comuni del comprensorio, che nel loro calendario estivo, hanno delle sagre anche consolidate nel tempo. L’anteprima della quinta edizione della Sagra delle Sagre si è consumata in un conviviale, nel quale sono stati assaggiati i piatti che poi saranno proposti in piazza del Popolo dal 18 al 22 luglio. Erano presenti, nella circostanza, anche alcuni amministratori dei comuni coinvolti: Franchino Giovannelli (sindaco di Alba), Dino Pepe (Torano Nuovo), Marino Fiorà (assessore di Campli) e Cadia Viola (assessore di Ancarano). I numeri dalla Sagra delle Sagre sono importanti: 7mila metri quadrati di spazio, 2.500posti a sedere, 14 stand e 7 comuni coinvolti. Questi, invece, i paesi coinvolti e i piatti proposti: Alba Adriatica (pesce); Ancarano (rigantoni all’ancaranese e coniglio); Campli (porchetta), Civitella del Tronto (ceppe, franceschelli); Corropoli (capra); Sant’Egidio alla Vibrata (gnocchi); Torano Nuovo (arrosticini, salsicce). Tra le novità più significative dell’edizione 2012, si sarà invece il fattore scenico e d’immagine. La Pro Poco, infatti, attraverso la creatività dello scenografo catanese Giuseppe Gullotta, ha pensato di arredare e colorare l’area della sagra in maniera nuova e soprattutto originale. Aspetto questo che potrà essere visto in occasione della manifestazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)