SANT’OMERO – Spuntano due indagati per l’incidente aereo in cui ha perso la vita Maurizio Sabbatini, l’imprenditore di 38 anni di San Benedetto del Tronto deceduto sabato pomeriggio a Sant’Omero, dopo essere precipitato nelle campagne di via Metella Nuova. A finire nel mirino dei magistrati teramani per omicidio colposo (l’inchiesta è affidata al pm Laura Colica) sono il venditore dell’ultraleggero e del montatore, che ha assemblato il Rans S9, con il quale Sabbatini (padre di due figli) si è schiantato al suolo poco dopo essere decollato, per la prima volta con il velivolo, dall’Aviosuperificie Val Vibrata di Corropoli. Intanto domani sarà effettuata l’autopsia sul corpo dell’imprenditore marchigiano, per stabilire se l’uomo possa essere stato colpito da malore in quota. Poi sarà nominato anche il consulente della procura che dovrà stabilire se alla base della tragedia in aria ci sia errore umano o guasto tecnico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.365 volte, 1 oggi)