SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Siglata nella giornata del 5 luglio, una convenzione tra il Comune di San Benedetto del Tronto, la PicenAmbiente Spa e l’Associazione delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Ascoli Piceno (Gev) al fine di preservare e salvaguardare la salute e l’igiene pubblica cittadina tramite un’azione di vigilanza favorendo anche l’educazione ambientale e l’informazione sul nuovo sistema dei rifiuti, il cosiddetto “porta a porta spinto”.

Dopo la formazione che sarà condotta dal personale del Comune e della PicenAmbiente, le Gev, in modo volontario e a titolo gratuito, organizzeranno la vigilanza sul territorio cittadino promuovendo inoltre iniziative di educazione ambientale, di informazione e sensibilizzazione dei cittadini che facciano conoscere le modalità di conferimento dei rifiuti e la loro differenziazione.

Le Gev potranno contare su di un materiale informativo e divulgativo, un’autovettura e i verbali per l’elevazione di sanzioni amministrative e in caso di accertamenti di violazioni, essendo state nominate guardie giurate con atto del Prefetto avranno la facoltà di  redigere dei verbali che verranno prontamente inviati al Comando di Polizia Municipale.

Per il servizio, che avrà una durata di 12 mesi, il Comune corrisponderà, quale rimborso spese omnicomprensivo, la somma di 50 euro per ogni turno di circa 4 ore espletato da 2 persone.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 97 volte, 1 oggi)