SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Finalmente la Bretella è un problema regionale”. Paolo Perazzoli – affiancato dai consiglieri comunali Sergio Pezzuoli e Silvano Evangelisti – esulta per la decisione di Palazzo Raffaello di portare avanti il progetto, atteso da decenni e fin’ora mai attuato.
Ora però qualcosa si muove e a dimostrarlo è l’approvazione recente del Piano per le Infrastrutture, trasporto merci e logistica, con il consigliere regionale del Partito Democratico che si è visto votare a favore gli emendamenti presentati, che premevano per l’accelerazione della realizzazione della circonvallazione.

I tempi dei lavori, che verrebbero finanziati dall’Anas, sarebbero il 2015 per la progettazione definitiva e il 2020 per la conclusione dell’opera. Tra le operazioni da realizzare entro il 2015 rientra l’arretramento dell’A14 fino a Porto d’Ascoli con progettazione dello svincolo fino a San Benedetto centro, con collegamento col Porto.

“Le scadenze sono chiare”, prosegue Perazzoli, che spiega come la spesa finale si aggirerebbe attorno ai 20 milioni di euro. “Da anni aspettiamo notizie che migliorino la viabilità della nostra città, adesso qualcosa si muove. L’Anas realizzerà l’elaborato, tuttavia Regione, Provincia di Ascoli Piceno  e Comune dovranno fornire le indicazioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 606 volte, 1 oggi)