Per guardare il video cliccare in basso a destra. Intervista di Massimo Falcioni, riprese e montaggio di Maria Jose Fernandez Moreno.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La Conferenza dei Servizi? Una pagliacciata”. Non conosce mezze misure il Movimento Cinque Stelle, che torna ad azzannare l’amministrazione comunale nell’ambito della bollente questione del gas.

Per i grillini la convocazione “sarebbe dovuta arrivare all’inizio dell’iter, quando al contrario si volle tener nascosta la notizia”. Errori dunque nei tempi e nelle modalità: “Vorrebbero farsi paladini di una battaglia, siamo quasi al termine della storia. Ci viene il sospetto che la richiesta nasconda un tranello, in quanto la Conferenza sarebbe ristretta solo ai rappresentanti delle associazioni”.

Cosa invoca allora il M5S? “Un forum cittadino pubblico – dichiara Maria Rosa Ferritto – dove tutte le forze in campo siano presente. Noi aspettiamo da tanto questo momento, ma mai ci è stato concesso”.

DIVERGENZE SULLE SCADENZE Intanto è botta e risposta in merito alle scadenze relative alla valutazione della centrale di stoccaggio: “Entro il 30 luglio il Comitato Tecnico Regionale darà il proprio parere”, garantiscono i grillini. “No, si andrà oltre, probabilmente ci sarà una proroga”, replica l’assessore regionale all’Ambiente, Sandro Donati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)