Chi lo ha eletto?

Chi lo ha voluto?

La “Spending Review” (revisione della spesa: sbagliato, è un taglio alla spesa, la revisione è altra cosa) sarà un‘altra salassata recessiva. Togliere 4 o 8 miliardi alla spesa pubblica significa togliere 4 o 8 miliardi al Prodotto Interno Lordo, e anzi sicuramente molto di più perché poi i dipendenti e i creditori dello Stato investono meno, spendono meno, e i 4 o 8 miliardi diventono 10 o 20…

Il signor Monti e la sua cricca tecnocratica queste cose le sanno. Ma cosa gliene frega? Ognuno di loro ha stipendi da nababbo, nessuno di loro fa la spesa al supermercato, nessuno deve faticare con i conti dell’azienda a fine mese o la famiglia a fine anno. Sono soltanto dei contabili, ma peggio dei contabili in quanto hanno fatto della matematica una ideologia, per assurdità assimilabile a quanto accaduto nell’Unione Sovietica comunista.

Sfortunata la terra in mano a chi ha fiducia cieca nella pseudo-scienza economica.

State attenti alle parole e alla propaganda. Persino le odiate auto blu (scelgo questo esempio proprio per l’eccesso) rappresentano qualcosa che permette all’economia italiana di tirare a campare: vengono pagati autisti che poi spendono nei vostri negozi, nei vostri bar, nei vostri hotel. Tagliare le auto blu è sacrosanto, ma che quel denaro venga però utilizzato per finalità più produttive e utili socialmente. Specie in un momento nel quale la moneta nazionale è sopravvalutata, con conseguenze negative sulle esportazioni; e in un momento in cui il settore privato è in forte recessione, non si può agire in questo modo.

Questi signori invece hanno studiato due formulette nei libri dei padroni globalisti ai quali continuano ad obbedire.

Nessuno li ha votati. Agiscono per impoverire il popolo italiano. Hanno messo insieme un partito padronale allo sbando (Pdl), due partitini senza lo straccio di una politica economica che non sia quella dei loro grandi sponsor (Udc-Fli, figliocci ripudiati di Dc e Msi), un partito che fa tutto il contrario di quel che finge di credere (Pd). Mostruosità.

Passata l’estate, l’Italia esploderà.

Ma voi volete la stampa di regime, l’equivalente 2012 del Min.Cul.Pop. Volete essere rassicurati e blanditi. Credete nella bontà dell’uomo.

Chi non sa ignora, chi sa è colpevoleSe ancora non avete capito bene, tutti questi diabolici stratagemmi contabilicontorti meccanismi finanziari,effimere strategie comunicative servono a non far capire alla gente, al popolo, ai tartassati, che saranno sempre e solo loro a pagare i costi di questa crisi finanziaria europea (attraverso la riduzione dei salari, i licenziamenti di massa, le tasse, la riduzione dello stato sociale), al posto di chi questa crisi l’ha veramente provocata (le banche, le grandi imprese) e di chi continua a specularci sopra (sempre le banche e le grandi imprese). Ancora oggi su molti giornali di regime potrete leggere l’altra grande menzogna che viene spacciata come una grande conquista del nostro Mario Monti.

Non ci credete? Guardate che loro stessi, pochi giorni fa, hanno detto e scritto esattamente ciò che ho scritto in questo articolo. Non hanno “tagliato” la spesa ma hanno messo 1 o 2 miliardi capaci di crearne 80. Se ora ne risparmiassero 5, ne creerebbero 200, con l’abaco di Passera. Non solo eviterebbero l’aumento dell’Iva al 23%, ma potrebbero riportarla al 20, o al 19%! 

Sì, vi stanno truffando.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.266 volte, 1 oggi)