MARTINSICURO – Come impiegare i 320mila euro di ristorno che avrà il Comune di Martinsicuro per le spese  sostenute nell’alluvione del 2011?

La Regione Abruzzo e la Provincia di Teramo rimborseranno i fondi impiegati per far fronte al maltempo dello scorso anno e, nel corso della riunione della Commissione di Controllo e Garanzia, Alduino Tommolini, del gruppo Martin Rosa, ha proposto di utilizzare la somma per interventi di manutenzione del territorio, al fine di prevenire futuri rischi idrogeologici.

“Il ristorno di queste somme – afferma il capogruppo di Martin Rosa e presidente della Commissione Controllo e Garanzia – oltre a confermare la correttezza delle operazioni svolte all’epoca dall’amministrazione, sulle quali c’erano state polemiche strumentali da parte delle opposizioni, consentirà al nostro Comune di poter usufruire di importanti risorse”.

Tommolini, unitamente al gruppo di minoranza “Progetto Comune”, propone all’amministrazione Camaioni di destinare i 320mila euro “alla manutenzione di canali, fossi, aste fluviali e, in generale, verso tutte quelle opere che potranno mitigare in futuro i rischi di ulteriori danni alluvionali e quindi il sostenimento di spese straordinarie che andrebbero a pesare sulle casse comunali e in definitiva sulle tasche dei cittadini. Ad esempio, parte di queste potrebbero essere utilizzate per cofinanziare interventi sul Vibrata di prossima realizzazione”.

La somma ancora non è nelle disponibilità del Comune e Martin Rosa propone di istituire “un tavolo operativo attraverso cui individuare il giusto e più efficiente impiego della stessa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)