MILANO – Questa volta, per Raffaella Milandri, non si tratta di uno dei suoi viaggi in solitaria nel cuore del continente africano per raccogliere, attraverso una macchina fotografica, le testimonianze e le condizioni di vita di popolazioni che vivono in simbiosi con la natura, bensì di una visita alla Sergio Bonelli Editore, la casa editrice di Tex, Zagor, Martin Mystere e Dylan Dog, fumetti da cui Raffaella, sin da bambina, ha tratto lo spirito di avventura e giustizia.

“Quando sono arrivata – afferma Raffaella Milandri – ho detto ‘sono nata qui’ poiché devo ai fumetti di Bonelli i miei sogni. Li leggo sin da quando avevo sei anni”.
Lo scrittore Graziano Frediani ha nel frattempo redatto una recensione del libro della Milandri Io e i Pigmei edito da Polaris in cui si legge la dedica attraverso la quale la fotografa sambenedettese vuole rendere omaggio a Sergio Bonelli, il fondatore della casa editrice recentemente scomparso che vede ora suo figlio Davide alla guida dell’azienda.

“A mio padre, che ha forgiato il mio carattere, a Sergio Bonelli che ha scolpito i miei sogni”. E aggiunge: “Non abbandonate mai i fumetti, e fateli leggere ai vostri figli. I personaggi di Bonelli hanno tutti un alto valore educativo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.346 volte, 1 oggi)