NERETO – L’Unione di Comuni dellaVal Vibrata ha dato il via libera all’attivazione del servizio di assistenza ai minori disabili che partecipano a colonie marine ed altre attività  in centri da svolgere  durate il periodo estivo.

La giunta dell’Unione guidata dal presidente Alberto Pompizi, nei giorni scorsi ha infatti approvato la relativa delibera, che dà mandato al responsabile dei Servi Sociali, Domenico Di Emilio, di procedere all’attivazione del servizio di assistenza per l’autonomia e la comunicazione per  minori  in situazione di disabilità nelle colonie nei centri nel corso del periodo estivo. Per le attività di sostegno è stata destinata la somma di 30mila euro, che va ripartita tra i Comuni vibratiani sulla base della popolazione residente.

“La motivazione e il fine del  servizio – spiega il responsabile dei Servizi Sociali, Domenico Di Emilio -, è offrire al minore in situazione di handicap un supporto nei percorsi educativi e relazionali attivi durante il periodo estivo, per favorirne così la piena partecipazione alle colonie marine per minori ed attività nei centri organizzate dai Comuni”.

L’Unione di Comuni offre  quindi un servizio sociale che è di grande utilità ai minori disabili e alle loro famiglie, poichè in tal modo  i ragazzi possono passare le vacanze estive svolgendo attività ricreative  nella massima tranquillità di un’assistenza qualificata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)