GROTTAMMARE – Iniziate le operazioni per la rimozione dei Silos nella zona ex Ip. I grottammaresi si sono sempre chiesti che fine avrebbero fatto. Negli anni scorsi si è pensato ad una ristrutturazione, furono infatti eseguiti dei lavori in muratura, lasciati però a metà. (Approfondimento a cura di Loredana Ciarrocchi). Probabilmente in passato prevaleva la volontà di renderli fruibili al pubblico in qualche maniera, mantenendo inalterata la sagoma esterna originale. Sta di fatto che per diverso tempo i Silos sono rimasti lì, in balia della ruggine e delle sterpaglie. L’area è stata acquistata nel 2005, nel tempo Comune ha permesso un cambio di destinazione e con un accordo di programma che farà incassare a Grottammare un milione di euro, la situazione si è mossa nel 2011 e si è avviata la progettazione per costruire delle case. Ora i lavori sono cominciati.

Tante sono state le polemiche sulla “cementificazione” dell’area e forse nei Consigli Comunali del passato, si sarebbero dovuti mettere paletti su l’area ex Ip, ma il privato che ha comprato, negli anni ha accumulato dei diritti che oggi, a ragione, ha reclamato. C’è da dire che finalmente un terreno dove per più di vent’anni si sono depositati idrocarburi, verrà per forza bonificato.

Il sindaco Luigi Merli conferma che il pagamento da parte del costruttore sta avvenendo come da accordi presi.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 804 volte, 1 oggi)