GROTTAMMARE – Che ci fosse una particolare sintonia tra il sindaco Luigi Merli e l’assessore Enrico Piergallini è ormai cosa nota. Che quest’ultimo nell’immaginario dei cittadini di Grottammare, da tempo sia  il “successore naturale” è risaputo. Ma mai una conferma, né una battuta di troppo che ufficializzasse il nome del  futuro delfino. Questo almeno fino al 23 giugno.

Durante  la festa organizzata sabato sera dalla palestra Studio Movimento, l’ex assessore e proprietario del centro Natale Santori, detto Toro, Merli ha parlato della candidatura a sindaco di Piergallini.

Diciamo che la situazione non fosse propriamente ufficiale anzi, che i due sono stati più protagonisti di un siparietto scherzoso. Ma tra battute e risate, un ringraziamento e una stretta di mano, a conclusione di un intervento del vicesindaco,  Merli si è lasciato scappare una battuta che più che far ridere rimanda direttamente alle elezioni del 2013: “Sapete questo per me è l’ultimo mandato da sindaco,  nella prossima primavera si voterà, prima di me ha parlato il futuro sindaco di Grottammare. La città ha sempre saputo scegliere i suoi amministratori e sono sicuro che lo saprà fare anche questa volta.”

Una battuta, lo ribadiamo, legata a un dialogo scherzoso a tre in cui Piergallini suggeriva al sindaco cosa doveva dire. Di fatto sarà l’assemblea, il partito a scegliere ma ancora una volta Merli ha palesato una predisposizione per il suo colto assessore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.007 volte, 1 oggi)