GROTTAMMARE – La Sacra ha inizio. Buona affluenza, nonostante Scipione la stia facendo da padrone, in piazza kursaal per la nuova rievocazione volta ad aprire i festeggiamenti della Sacra 2012. Lo spettacolo civile, previsto per le ore 21:30 di venerdì, ha aperto i battenti con un po’ di ritardo.

Avvincenti le musiche e i racconti che hanno accompagnato il tragitto delle due barche sino alla riva. Su una di loro c’era proprio Alessandro III, pronto a sbarcare sulla terra grottammarese. Per rendete più credibile l’arrivo burrascoso – si narra, infatti, che si sia abbattuta proprio sulla flotta del Papa un terribile temporale – l’amministrazione e i collaboratori hanno pensato di contornare il tutto da un’intensa musica di sottofondo e da fuochi d’artificio- a cura della pirotecnica Santa Chiara– che rimandasse l’immaginazione a tuoni e lampi avvenuti quella notte.

Lo spettacolo in totale è durato circa venti minuti e purtroppo non tutti sono riusciti a godere della scenografia eretta sulla spiaggia per via una cattiva visuale. Sulla battigia, infatti, ad attendere l’arrivo del Papa c’erano cittadini grottammaresi, divenuti attori grazie anche ad abiti scenografici.

Una volta terminata la rievocazione, il pubblico è stato intrattenuto da un altro spettacolo dal titolo Sherwood, a cura del gruppo alfieri e musici storici di Servigliano, sempre in piazza Kursaal.

Dal 22 giugno 2012 sino ai prossimi quindici giorni la città godrà dell’indulgenza plenaria (remissione dei peccati), proprio come fu affermato dal Papa nel lontano 1177, perché accolto con clamore dalla cittadinanza e dai monaci di San Martino: “Tante indulgenze saranno concesse a ogni pellegrino, quanti sono i granelli di sabbia qui contenuti”. Per l’occasione sono state coniate monete di rame, come viene fatto ogni anno per il presepe Vivente di Grottammare.

Il prossimo appuntamento, all’interno dei festeggiamenti della Sacra, prima del grande Corteo del 1° luglio, è per domenica 24 giugno con la Sfilata del Rosso Stendardo alle ore 19. Un corteo civile religioso partirà dalla Chiesa di San Giovanni sino ad arrivare alla Chiesa di San Martino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)