SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il progetto di skatepark proposto dal neonato Laboratorio Giovani piace all’assessore allo Sport di San Benedetto, Marco Curzi: “Mi congratulo coi ragazzi che hanno presentato nei giorni scorsi la loro iniziativa culturale, proponendo tra le altre cose la realizzazione di una zpna per i ragazzi che praticano lo skateboard. Sin dal mio insediamento – spiega – ho preso a cuore la questione incontrandomi più volte con i giovani skater. Con loro abbiamo individuato la soluzione più efficace e soprattutto compatibile con le disponibilità di risorse. Con il determinante contributo del settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche, vogliamo destinare allo scopo uno spazio compreso nell’area tra Palasport e stadio Riviera delle Palme”.

Curzi tuttavia lancia un avvertimento in merito ai fondi a disposizione: “Le cifre stanziabili sono lontane dai 150 mila euro di cui si parla nella proposta”. Ecco dunque un piano b, più ridimensionato: “Vorremmo realizzare un campo base con qualche pedana che poi questi giovani, costituiti in associazione, potranno prendere in gestione, analogamente a quanto si fa per altri impianti sportivi, cercando eventualmente sostegno da sponsorizzazioni per incrementarne la dotazione di attrezzature”.

“PRONTI AD UN INCONTRO” Conclude Curzi: “Invito i ragazzi di Laboratorio Giovani a venire in Comune e comprendere nel dettaglio ciò su cui stiamo lavorando, offrendo se lo desiderano un contributo di idee per migliorare, se necessario, un progetto già di per sé realistico e fattibile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.102 volte, 1 oggi)