CUPRA MARITTIMA – Domenica 17 giugno i piccoli alunni della scuola materna hanno preso parte a una giornata in campagna, ovvero “Dalla Semina alla Raccolta”, un cammino didattico che ha portato alla riscoperta delle tradizioni dell’agricoltura del proprio paese. Il percorso è stato organizzato da Salvatori Simonetta insieme a Fabio Vagni dall’associazione “Tourist Ok”.

L’approccio alla vita contadina dei piccoli studenti ha inizio nel mese di novembre con lo studio  della vita del chicco di grano, su come deve essere piantato e come deve essere curato e i mesi necessari alla crescita.

Fino ad una quarantina di anni fa la mietitura del grano, avveniva manualmente. Nelle case rurali era il periodo dell’anno indispensabile, di impegno, ma anche di aggregazione e di festa.
A giugno i mietitori del grano  mietevano impugnando la falce con la destra, mentre con la sinistra, raccoglievano i mazzi di spighe.

I bambini hanno assistito alla mietitura fatta con attrezzi antichi e con la moderna mietitrebbia,  le spighe sono state portate nell’aia per la lavorazione e i chicchi sono stati poi macinati da un vecchio mulino a pietra, i bambini hanno visto concretamente come si ottiene la farina.

Con la stessa farina si sono poi cimentanti nell’arte di impastare il pane. Un po’ per gioco e un po’ sul serio maschietti e femminucce hanno guidato un mini trattore a pedali conseguendo l’abilitazione alla guida.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)