ANCONA –  Si apre venerdì 22 con l’Assemblea nazionale dell’ICOM Italia, presso la Mole Vanvitelliana, la tre giorni dedicata al dibattito sulla museologia e sul ruolo del museo oggi.

Il comitato nazionale dell’International Council of Museum (ICOM), la più importante associazione mondiale del settore museale, ha scelto Ancona come sede dei lavori “per valorizzare – riferisce il Presidente di ICOM Italia Alberto Garlandini – l’esperienza, estremamente positiva e integrata nel territorio, del sistema museale marchigiano.

Nel corso dell’assemblea i membri dell’associazione si confronteranno sulle metodologie da adottare per garantire una corretta gestione del patrimonio culturale e delle istituzioni museali, mentre il convegno “Territorio e società: il ruolo dei musei in un mondo che cambia”, in programma sabato 23,  verterà sul ruolo dei musei come centri di produzione culturale al servizio della comunità.
Tra i relatori si segnala la presenza di Jenny Albani, rappresentante di ICOM Grecia, che interverrà sulla situazione dei  musei greci di fronte alla crisi finanziaria. Nel pomeriggio le riflessioni saranno incentrate sull’esperienza marchigiana e su alcune sperimentazioni significative come l’Happy Museum, il primo Festival dei Musei delle Marche.

Al termine dei lavori e nella giornata di domenica 24 sono previste visite al Museo della Città e al Cantiere della Pinacoteca di Ancona.

Le iniziative sono aperte a chiunque abbia interesse per il patrimonio culturale italiano.
Per partecipare è necessario iscriversi compilando l’apposita scheda reperibile sul sito www.icom-italia.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 83 volte, 1 oggi)