Samb. Al 90% la trattativa tra Pignotti e Bartolomei e  Riccardo Mazzola che si è presentato insieme a Fabio Russo, proprietario di Acqua Power Spa (di più non sappiamo) non andrà in porto. E’ ancora in corso ma le prime indiscrezioni parlano di una richiesta abbastanza strana da parte della dirigenza rossoblu: o il 49% della società oppure quasi tutta, cioè il 90%. Se la richiesta del 49% fa pensare al timore che l’acquirente non sia affidabile, quella del 90% fa credere l’esatto contrario e cioè che Fabio Russo è in grado di dare un futuro dignitoso alla Sambenedettese. Due contraddizioni (fra poco ne sapremo di più) che rendono impossibile un cambio di società perchè, per il 90%, pare che Pignotti e Bartolomei chiedono ben 750 mila euro e non si sa cos’altro e come.

Mi auguro che l’indiscrezione che non potevo tenere per me sia “fasulla” e che i termini della trattativa (che si concluda o no a noi importa relativamente) siano altri e più consoni all’importanza di una squadra che per la riviera è uno dei beni da custodire con la massima cura.

Più tardi altre notizie e probabilmente l’ufficialità di quanto si è discusso in serata.

Aggiornamento

Come da noi preannunciato l’incontro si è concluso con un nulla di fatto seppur non definitivo. Eppure in molti stanno riflettendo sul fatto che, se Pignotti e Bartolomei vogliono cedere il 90%, evidentemente si sono informati sulla bontà di Fabio Russo. Mi è impossibile infatti credere che due persone così innamorate della Samb possano aver pensato: “Se ci danno 750 mila, a noi nulla importa della serietà di chi prenderà il nostro posto alla guida della società rossoblu“. Fosse così, ma non credo, perderebbero molta della mia stima che resta per ora immutata. Forse c’è qualcos’altro che nessuno dice ma molti sanno? Non lo so ma solitamente questi dilemmi prima o poi si sciolgono e tutti i nodi vengono al pettine. Aggiungo che ad annunciare che, se restano loro soli (Pignotti e Bartolomei), per il prossimo anno, possono promettere al massimo un dignitoso campionato di Serie D e con la possibilità di giocare a Centobuchi se la giunta Gaspari non assolverà gli impegni presi. Se sbaglio corregetemi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.913 volte, 1 oggi)