TERAMO – Con le prime giornate di gran caldo torna l’emergenza idrica nel Teramano, tanto che la Ruzzo spa invita i cittadini a moderare l’uso dell’acqua. “Riteniamo utile porre in evidenza – afferma in una nota il presidente Carlo Ciapanna – che la situazione di emergenza idrica va progressivamente inasprendosi nell’intera provincia di Teramo. Le difficoltà di approvvigionamento di acqua potabile, dovute principalmente alle condizioni climatiche di eccessiva siccità, vengono aggravate dall’abnorme consumo di acqua. L’Acquedotto ha previsto una serie di interventi e strategie più idonei al fine di arginare la fase attuale di criticità operando manovre sui tronchi della rete idrica e predisponendo, se necessario, delle turnazioni nella distribuzione dell’acqua per limitare quanto più possibile il disagio all’utenza. Per quanto sopra esposto, invitiamo i sindaci dei comuni facenti parte dell’Ato n.5 Teramano, di voler emanare apposita ordinanza ai cittadini di assoluto divieto di utilizzo dell’acqua per consumi che non siano strettamente potabili e li invitiamo altresì a predisporre misure atte a vigilare per l’osservanza del divieto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 356 volte, 1 oggi)