CONTROGUERRA – Perseguita l’ex moglie con minacce, ingiurie, pedinamenti, telefonate ripetute. Sono queste le accuse alla base di una denuncia per stalking nei confronti di S.S., 50enne di Controguerra, da qualche mese separatosi dalla moglie E.S., albanese di 41 anni. L’uomo, che non avrebbe accettato la separazione, nei mesi di aprile e maggio avrebbe cominciato a perseguitare l’ex moglie con continue telefonate di minacce ed ingiurie, e con ripetuti appostamenti. La donna, esasperata, a fine maggio si è rivolta ai Carabinieri di Corropoli per sporgere denuncia. I militari, a seguito di un’indagine circostanziata, hanno rimesso il fascicolo alla Procura di Teramo. Il gip ha emesso un provvedimento cautelare, notificato questa mattina, in cui vieta all’uomo di avvicinarsi all’ex moglie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)