SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pochi giorni, due settimane al massimo, e si saprà se Bartolomei e Pignotti saranno ancora gli unici protagonisti della prossima stagione rossoblu, oppure se saranno affiancati dai “mister X” della cordata che fa riferimento l’avvocato sambenedettese Paolo Gaetani.

Ma sono giorni importanti anche perché si sta discutendo l’ammontare della cifra che l’ex presidente Sergio Spina dovrebbe garantire ai suoi due ex soci dopo aver lasciato la Samb nell’estate scorsa: 211 mila euro secondo l’avvocato Gaetani (cifra lontana dai 600 mila ventilati in precedenza da Bartolomei) che nelle intenzioni di Spina potrebbero vedersi ulteriormente ridotti. Sarà un passaggio importante per capire quali potranno essere gli sviluppi futuri del club.

Perché se l’ipotesi di un ripescaggio resta remota – il che non significa non possibile – il rischio è che l’attesa di una “solita” estate rossoblu sfilacci un gruppo che, d’altronde, non aspetterebbe altro che un nuovo campionato per vincerlo, se non con agilità, con buone speranze: Carteri, Napolano, Pazzi e Di Vicino sono pezzi pregiati e le richieste non mancano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 937 volte, 1 oggi)