MARTINSICURO – Un nutrito gruppo di lavoratori Veco ha assistito al Consiglio comunale di Martinsicuro in cui si è dibattuto dello stato di crisi in cui versa l’azienda, con trenta dipendenti che rischiano la cassa integrazione.

In via del tutto eccezionale, pur non trattandosi di un consiglio comunale aperto, è stata data la possibilità al rappresentante sindacale della Fiom-Cgil Giampiero Dozzi di illustrare la situazione, anche alla luce dell’incontro al Ministero del Lavoro tra le parti sociali, che però non ha avuto un esito positivo. E’ stata infatti bocciata la soluzione della cassa integrazione per ristrutturazione, come proposto dalle parti sindacali e dall’azienda stessa. La motivazione addotta dal Ministero è che, per procedere su questa strada, l’azienda avrebbe dovuto far richiesta in contemporanea con l’avvio della ristrutturazione aziendale, cosa che invece non è stata fatta. Si prospetta quindi l’ipotesi della cassa integrazione ordinaria, mentre le organizzazioni sindacali chiedono il riassorbimento dei lavoratori con una redistribuzione negli altri reparti (che l’azienda sarebbe però disposta a considerare solo per un numero di dieci lavoratori) e propongono anche la strada dell’incentivo all’esodo.

Per oggi è prevista un’altra assemblea dei lavoratori, mentre un ulteriore incontro con l’azienda si dovrebbe tenere nei prossimi giorni.

“Siamo vicini a tutte le criticità occupazionali del territorio – ha commentato poi il sindaco Camaioni – e a tal proposito istituiremo un tavolo a cui parteciperanno tutti i capigruppo al fine di monitorare non solo la situazione della Veco, ma di tutte le attività aziendali in cui si riscontrino delle criticità, per intervenire chiedendo anche il supporto degli enti sovra comunali”.

Nel corso del Consiglio comunale si è poi proceduto alla nomina delle Commissioni consiliari e dei due rappresentanti all’Unione dei Comuni. A tal proposito sono stati eletti per la maggioranza Giulio Eleuteri, e per la minoranza Marcello Monti. La serata si è conclusa con la nota di sensibilizzazione del sindaco Camaioni sulla Giornata Mondiale del Donatore di Sangue che si tiene il 14 giugno, e l’iniziativa del Comune, illustrata da Marco Ceci, “PuliAmo la mia città”, che si tiene domenica prossima 17 giugno, in cui diverse zone di Martinsicuro saranno pulite da cittadini volontari in collaborazione con i comitati di quartiere, la Protezione Civile, la Croce Verde, il Gruppo Scout e la Poliservice.

Un’interrogazione è stata infine presentata dal gruppo Cambiamo Insieme sulla manutenzione dei fossi e in particolar modo fosso Giardino, che necessita di interventi urgenti di sistemazione. Sull’argomento ha risposto l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea D’Ambrosio, il quale ha assicurato che è già stato effettuato un sopralluogo nei principali fossi cittadini, e sono stati già programmati una serie di lavori di pulizia e sistemazione di quelli ritenuti più critici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)