CUPRA MARITTIMA –  Era l’ottobre 2009 quando una donna veniva aggredita in pieno giorno nel lungomare cuprense. Un episodio che in molti ancora oggi ricordano considerando la tranquillità che regna nel paese.

L’intervento di un passante, ovvero Filippo Del Zompo, che si trovata a passeggiare al lungomare per caso, con prontezza di riflessi è riuscito a evitare una tragedia fermando l’aggressore mentre quest’ultimo tentava di tagliare  la gola della  vittima con   un collo di bottiglia ferendola a pochissimi millimetri dalla carotide.

Un’azione eroica, per la quale Del Zompo ha ricevuto durante la mattinata di giovedì 7 giugno presso la prefettura di Ascoli Piceno, dal Prefetto Graziella Patrizi, l’onorificenza per l’atto di coraggio. Presenti per l’occasione anche il sindaco Domenico D’Annibali e il Comandante dei Vigili di Cupra Luigi Locci, promotori dell’iniziativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 303 volte, 1 oggi)