NERETO – I fondi  per il  risarcimento dei danni causati dall’alluvione del primo marzo 2011 sono finalmente  in arrivo e il presidente dell’Unione di Comuni, Alberto Pompizi, sollevato dalla buona notizia, ringrazia per l’impegno il Governo regionale guidato da Gianni Chiodi.

“Il ringraziamento va al presidente Chiodi che ha ascoltato le nostre sollecitazioni ed è intervenuto  per lo sblocco dei fondi per i danni dell’alluvione” afferma Pompizi. Di recente, il presidente dell’Unione ha fatto da portavoce alla protesta dei sindaci della zona, che hanno lamentato il ritardo nello stanziamento dei 25 milioni destinati all’Abruzzo. “Adesso la Val Vibrata si attiverà per ricevere al meglio i turisti” assicura Pompizi.

Il presidente  annuncia che i Comuni di Alba Adriatica e Martinsicuro provvederanno, insieme alla Provincia di Teramo, a sistemare  il viale della statale 259 che dall’uscita del casello dell’ A14 porta al mare. Non solo. Interventi sono previsti pure nell’area del territorio di Colonnella compresa fra l’incrocio presso l’ingresso dello svincolo autostradale e sulla rotonda antistante il casello, dove saranno eseguite opere che daranno un nuovo e migliore look al luogo che rappresenta il biglietto da visita della vallata.

Al riguardo, il sindaco di Colonnella, Leandro Pollastrelli, spiega che con un atto del Consiglio Comunale “si è progettata la gestione del verde nell’area del polo commerciale e dell’ingresso del casello dell’A14, dove, in sinergia con privati, si andranno  a realizzare entro la fine dell’anno interventi  in accordo pure con il Lions e l’Unione  dei Comuni. Abbiamo pensato anche di istallare all’ingresso dello svincolo, sull’antistante rotonda della statale 259, un monumento simbolo dell’immagine della Val Vibrata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 181 volte, 1 oggi)