SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nel mondo della poesia bisogna battersi”: afferma con fervore Giuseppe Gennari, padre e direttore artistico del Festival dedicato a Léo Ferré. E non c’è dubbio che per diciassette anni lo abbia fatto riuscendo a creare una sorprendente consuetudine ormai famosa anche oltralpe che valorizza il nome della nostra città.

La fine della prossima settimana, sabato 16 e domenica 17 giugno, il teatro Concordia di  San Benedetto risuonerà di voci e suoni scanditi da un fitto e prestigioso programma, sotto la direzione esecutiva di Maurizio Silvestri.

Sabato alle 21:15 si esibirà il cantautore calabrese Peppe Voltarelli, targa Tenco 2010 per la categoria Album in dialetto, con un triplice omaggio a Léo Ferré e con l’interpretazione di un successo di Fabrizio De André. Alle 22:15 il sipario si alzerà nuovamente per il poeta rock Giulio Casale che, accompagnato al pianoforte da Matteo Curallo, interpreterà alcune liriche di Ferré e di De André. Nel corso della serata all’ospite d’onore Dori Ghezzi verrà consegnato il riconoscimento Targa Ferré 2012 alla memoria del marito Fabrizio De André.

Domenica mattina alle 10:30 presso il Museo Bice Piacentini, al paese alto di San Benedetto, ci sarà una tavola rotonda aperta al pubblico sul tema: La dimensione poetica della canzone. Interverranno Enrico De Angelis, storico della canzone e direttore artistico del Premio Tenco, Paolo De Bernardin, Giulio Casale, Enrica Loggi, Yves Rousseau, Andrea Satta e Francesco Tranquilli. In forse la presenza del poeta Eugenio De Signoribus.

Nella serata di domenica invece, a partire dalle 21:15, si susseguiranno due gruppi di musicisti al teatro Concordia: Gli zingari felici (Armando Rotilio, voce e percussioni; Salvatore Vania, voce e danza; Agostino Pisciella, contrabbasso; Nicola Aloisi, violino e mandolino; Marco Pomanti, fisarmonica e organetto; Antonio Del Rosso, chitarra), una giovane formazione folk che proporrà arrangiamenti originali di due canzoni di Ferré e poi il contrabbassista Yves Rousseau con il suo sestetto jazz (Maria Laura Baccarini, voce; Claudia Solal, voce; Régis Huby, violino; Jean-Marc Larché, sassofoni; Christophe Marguet, percussioni). Yves Rousseau interpreterà l’opera poetica di Ferré “Poète, vos papiers!”.

Le serate sono ad ingresso gratuito previa prenotazione che potrà essere richiesta telefonicamente ai numeri 339.2142416 e 328.4832044 o via posta elettronica inviando un messaggio a centroleoferre@libero.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 805 volte, 1 oggi)