SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Cento chili di pesce sottomisura. E’ questa l’imponente quantità che la Sezione Navale della Guardia di Finanza ha sequestrato nel corso di una operazione di controllo effettuato presso un imprenditore ittico.

Il nasello, meglio conosciuto come merluzzo, era stoccato in un furgone isotermico, pronto per essere immesso sul mercato. Dopo averne verificato le qualità organolettiche lo stesso è stato devoluto in beneficenza a diversi centri di assistenza.

Nel frattempo l’autore della pesca illecita è stato multato e quindi segnalato alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 562 volte, 1 oggi)