SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Importante appuntamento di pesca sportiva in città. L’Associazione pesca sportiva dilettantistica San Benedetto ha organizzato, lo scorso 26 maggio, il secondo Trofeo Internazionale “Catch and release” di surfcasting sull’arenile della Riserva naturale regionale Sentina.

La caratteristica della specialità consiste nel liberare vivi tutti i pesci catturati, ma solo dopo averli accuratamente misurati. Tra gli esemplari pescati sono stati osservati soprattutto mormore, orate e sugarelli.

Molte le presenze degli atleti provenienti soprattutto dall’Italia centro-meridionale, ma pure dalla Tunisia, dalla Croazia e dalla Slovenia. Gli sportivi hanno gareggiato dalle 18 alle 23 dando forma alla seguente classifica: primo assoluto Karim Dakahouli dalla Tunisia, seconda Mirjana Pobor dalla Croazia, terzo Gino Santarone da Pescara.

Una manifestazione importante per uno sport ancora poco conosciuto ma divulgato dall’Associazione pesca sportiva cittadina sostenuta da numerosi sponsor, dall’assessore allo sport Marco Curzi e dal presidente del Comitato di indirizzo della Riserva naturale regionale Sentina Sandro Rocchetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)