MARTINSICURO – L’estate è alle porte e Martinsicuro si prepara ad accogliere i turisti. I primi interventi tangibili sono quelli inerenti il ripascimento morbido, che restituirà tratti di spiaggia laddove l’erosione li ha cancellati durante l’inverno.

Già sul litorale sono visibili cumuli di sabbia pronti per essere spalmati. Una parte di questi, nei pressi del centro per la pesca, è costituita da sabbia dragata dal porticciolo in inverno e che sarà utilizzata solo se il laboratorio specializzato che sta effettuando le analisi dichiarerà che i granelli sono compatibili con quelli di altre zone della spiaggia. Un’altra parte invece è quella fatta arrivare da alcuni stabilimenti che stanno provvedendo, come negli altri anni, a sistemare a spese proprie i tratti di spiaggia davanti ai rispettivi chalet. Arriverà poi a breve anche la sabbia acquistata dal Comune, per un importo di 55mila euro, che sarà spalmata sul tratto più danneggiato, tra la Casabianca e lo chalet Portofino. Una commistione di interventi tra pubblico e privato mirati a ridisegnare l’arenile che dovrà accogliere i turisti, in attesa degli interventi definitivi antierosione da effettuare con i finanziamenti da tre milioni di euro stanziati dalla regione Abruzzo.
Il sindaco Camaioni intanto, ha provveduto a ribadire, con due ordinanze, un paio di concetti essenziali (già espressi da apposite leggi) per una cittadina a vocazione turistica come Martinsicuro: l’obbligo per gli stabilimenti balneari di pulire la spiaggia, oltre che per l’area prevista in concessione, anche per una fascia libera limitrofa di almeno 15 metri, e il divieto di lasciare sulla spiaggia libera ombrelloni, sdraio ed attrezzatura da mare durante la notte. Il fine è quello di evitare l’indecorosa  selva di ombrelloni piazzati per settimane o mesi sull’arenile, e permettere una più agevole pulizia della spiaggia con mezzi meccanici.

I controlli durante l’estate saranno effettuati dai Vigili Urbani e dalla Capitaneria di Porto, che multeranno i trasgressori e provvederanno anche a rimuovere e sequestrare il materiale lasciato incustodito.

Ma Martinsicuro si prepara ad accogliere i turisti anche sotto il profilo dell’intrattenimento. “Stiamo allestendo il cartellone estivo – ha affermato l’assessore al Turismo Massimo Corsi – e abbiamo intenzione di puntare molto anche sulla destagionalizzazione, per permettere alle strutture turistiche di lavorare anche al di fuori dei tre mesi estivi”. La prossima settimana Corsi incontrerà gli operatori turistici per discutere su una serie di iniziative. “L’intenzione è quella di puntare molto sullo sport, organizzando negli impianti sportivi di Martinsicuro eventi di rilievo”. Già quest’estate sulle spiagge truentine si svolgeranno tornei di beach volley e beach soccer, ma l’ambizione dell’amministrazione è quella di non fermarsi a singole manifestazioni, ma di puntare ad eventi di più giorni da far diventare appuntamenti fissi e di richiamo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)