ANCONA – Si è riunito questo pomeriggio, giovedì 31 maggio, nella sede della Regione il tavolo di lavoro sulla direttiva Bolkestein composto dalle associazioni di categoria Fiba-Confesercenti, Cna, Assobalneari Marche-Confindustria, Sib-Confcommercio e dalla Regione Marche. Il tavolo ha terminato oggi il proprio lavoro istruttorio con la decisione condivisa di richiedere al Governo nazionale una più adeguata rappresentanza presso la Commissione europea della specificità dell’impresa balneare che opera in gran parte delle regioni italiane.

L’invito al Governo italiano verrà sostenuto attraverso la stesura di una proposta di legge che aiuti ad uscire dalla normativa prevista dall’articolo 12 della Direttiva europea sui servizi. Questa proposta di legge sarà portata all’esame della stessa Conferenza delle Regioni.

Le associazioni di categoria Fiba-Confesercenti, Cna, Assobalneari, Sib-Confcommercio, avvieranno contemporaneamente la sottoscrizione di una proposta di legge di iniziativa popolare di analogo contenuto.
Le associazioni di categoria e la Regione Marche continueranno questa modalità di lavoro molto intenso e proficuo che si è sviluppato in numerosi incontri per studiare le soluzioni più efficaci al problema delle concessioni demaniali per le imprese balneari, pur comprendendo la grande difficoltà che questo comporta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 219 volte, 1 oggi)