Appello di RivieraOggi a tutti i nostri lettori: opponiamoci alla svendita della nostra Sanità. Se condividete, taggate e divulgate su tutti i social network

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La chiusura del reparto di Pediatria all’Ospedale di San Benedetto non deve avvenire. Anche se è programmata per il 1° giugno, attraverso questo giornale condividiamo le parole del sindaco Gaspari e lanciamo un ulteriore appello pubblico al direttore dell’Area Vasta Giovanni Stroppa e al Presidente della Regione Marche Gianmario Spacca.

Al primo chiediamo un incontro pubblico in cui vengano posti nero su bianco tutti gli interventi previsti su Ascoli e San Benedetto, per discuterli con i sindaci e sulla popolazione. La salute non è cosa da burocrati né da carbonari (gli incontri dei “professionisti” di cui parla Stroppa conducono a soluzioni che prendono di sorpresa persino i sindaci, figuriamoci i cittadini). Quello che dovrà avvenire lo vogliamo sentire con le nostre orecchie dalle persone che hanno la responsabilità di prendere le decisioni.

Al secondo chiediamo la Politica. Sappiamo tutti che da Roma (ops… da Bruxelles) dietro la facciata della revisione della spesa (ops… spending review, cerchiamo di non farci capire dal popolino) stanno arrivando tagli pesanti prima di tutto al settore della Sanità. Sappiamo anche che gli sprechi e le inefficienze vanno perseguite.

Ma la chiusura di Pediatria a San Benedetto non può essere considerato uno spreco o una inefficienza: è un servizio irrinunciabile.

Si legga qui cosa scrivono di San Benedetto e della Riviera delle Palme i pediatri italiani, da anni: “Bimbi in spiaggia, San Benedetto tra le città ideali“.

Non è possibile che i nostri politici, i nostri rappresentanti, diventino meri esecutori. Tutta San Benedetto sarà al fianco di Spacca se avrà la forza e il coraggio di battersi a difesa della Sanità picena e sambenedettese. Ma tutta San Benedetto si opporrà a questo taglio di servizi essenziali, senza distinzioni di colore politico.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.517 volte, 1 oggi)