CUPRA MARITTIMA – Diversi appuntamenti stimolanti proposti dall’assessorato ai servizi sociali di Cupra Marittima Anna Maria Cerolini nei confronti dei giovani e anche dei loro genitori.

Innanzitutto lunedì 28 maggio presso l’aula magna dell’Isc di Cupra in corso Vittorio Emanuele, è iniziato “Educare e apprendere”, un percorso formativo rivolto ai genitori sulle strategie più efficaci per rendere autonomi i propri figli nello studio. L’iniziativa è realizzata con il contributo del Servizio Politiche Sociali della Regione Marche e la partecipazione dell’Istituto Comprensivo di Cupra.

Il corso è tenuto da esperti in ambito pedagogico, psicologico e didattico del Centro Pharus di Grottammare, che seguiranno i genitori nella riflessione e nell’acquisizione di specifiche metodologie educative. Gli interessati possono contattare direttamente l’ufficio Servizi Sociali allo 0735. 776707.

Di respiro sociale e storico sarà poi l’evento di sabato 2 giugno. In occasione della Festa della Repubblica, infatti, i ragazzi, le famiglie, gli operatori turistici e commerciali, i cittadini tutti, sono invitati alle celebrazioni che inizieranno alle ore 10 presso la sala consiliare del Comune.

Si discuterà tutti insieme di un argomento attuale, nervo scoperto del paese, ovvero “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. I giovani e il lavoro a Cupra Marittima”. Dopo il dibattito pubblico si terrà la cerimonia di consegna della Costituzione ai ragazzi e alle ragazze che nel 2012 compiono 18 anni, a seguire si terrà un momento conviviale.

La manifestazione del 2 giugno andrà dunque a concludere il percorso iniziato a marzo con “I giovani incontrano la Costituzione”, organizzato in collaborazione con la Consulta Giovanile di Cupra.

Il Comune di Cupra propone inoltre spunti interessanti ai giovani, segnalando sul sito www.comune.cupra-marittima.ap.it i vari bandi istituiti da www.campogiovani.it. Si tratta di progetti del Dipartimento della Gioventù, organizzati in collaborazione con i Vigili del Fuoco, la Marina Militare, la Croce Rossa Italiana e le Capitanerie di Porto, destinati a ragazzi e ragazze residenti in Italia, di età compresa tra i 14 ed i 22 anni compiuti alla data di compilazione della domanda, che frequentino istituti scolastici superiori o siano iscritti ai primi anni del ciclo universitario.

La graduatoria di coloro che potrà prendere parte ai campi estivi si forma in base a criteri di merito scolastico e, in caso di parità all’Isee più basso che sarà richiesto in caso di necessità. I corsi sono tutti gratuiti e hanno una durata minima settimanale, ma variano a seconda dell’istituzione presso cui si svolgono.

Con Campogiovani sarà possibile vivere una settimana da protagonisti in difesa dell’ambiente, in aiuto alla popolazione, al servizio dell’Italia. Una settimana per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie, scoprire attitudini e soddisfare la propria voglia d’impegno civile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)