SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La notizia si era già diffusa ma comunque adesso Gianmario Spacca, presidente della Regione Marche, ne dà conferma ufficiale: con l’entrata in vigore dell’orario estivo di Trenitalia le Marche avranno il ripristino delle fermate soppresse sui servizi a lunga percorrenza (Freccia Bianca) a Pesaro e a San Benedetto. Il programma degli orari estivi prevede il ripristino di sei coppie di corse a Pesaro e di due coppie di corse a San Benedetto così come richiesto con determinazione dalla Regione Marche.

“Sono alcuni segnali positivi molto attesi dalle comunità locali – ha dichiarato il Presidente Spacca – già anticipati nei giorni scorsi, che riguardano San Benedetto e Pesaro. Sono premiati gli sforzi che la Regione e l’intera comunità hanno svolto per raggiungere questi risultati, che rafforzano i collegamenti della lunga percorrenza delle maggiori città delle Marche lungo la dorsale Adriatica. Questa è anche la dimostrazione che lo sforzo di determinato e congiunto è la strada giusta per affermare i diritti alla mobilità della nostra regione. Tuttavia, accanto a questi segnali positivi persistono anche molte ombre e criticità sui servivi ferroviri nelle Marche, che tengono aperto il rapporto con Ferrovie dello Stato oggetto di un’autentica “vertenza””.

“Permane forte, ad esempio, l’insoddisfazione per la qualità dei collegamenti diretti Ancona-Roma, che rappresentano un fattore determinante di sviluppo  per l’intera comunità marchigiana – conclude Spacca – La Regione continuerà l’azione costante di pressing su Ferrovie dello Stato e sull’Amministratore Delegato Moretti, manifestando la propria insoddisfazione e ribadendo la necessità di vedere riconosciuto il diritto alla mobilità di tutti i cittadini marchigiani”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.567 volte, 1 oggi)