CAMPLI – Fingono il furto di un gregge di pecore per evitare i controlli della Asl. Due pastori, R.G. 36enne residente a Campli e e N.G. 61enne residente ad Arquata del Tronto, avevano denunciato ai carabinieri il furto dei capi di bestiame. Le indagini avviate dai militari però, hanno evidenziato come le pecore non erano state rubate, bensì semplicemente spostate in altre zone, mentre alcuni ovini erano stati macellati abusivamente. I due sono stati pertanto denunciati per simulazione di reato, e i carabinieri hanno provveduto a sequestrare anche 500 forme di formaggio prive delle indicazioni necessarie per la tracciabilità, per un valore di circa 10mila euro. Sono state comminate inoltre sanzioni amministrative per tremila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 202 volte, 1 oggi)