MARTINSICURO – Occhio alla truffa. Finti controllori del Comune si introducono nelle abitazioni dei martinsicuresi per rubare qualche euro. Suonano alle porte presentandosi come incaricati dalla nuova amministrazione, con il compito di vigilare sul corretto conferimento dei rifiuti porta a porta e, stando alle segnalazioni giunte in Comune, sarebbero già diverse le persone truffate. A dare l’allarme è lo stesso sindaco Paolo Camaioni che invita la cittadinanza a diffidare da chi si presenti sulla porta di casa come dipendente del Comune: “Rassicuriamo i cittadini – dice il sindaco- che non abbiamo incaricato nessuno al controllo del conferimento dei rifiuti, pertanto raccomandiamo ai martinsicuresi di diffidare da coloro che si presentano con intenti poco chiari”. In condizioni di incertezza, è meglio fare una telefonata alle forze dell’ordine.

Per questo, in mattinata, la nuova amministrazione ha dotato le principali attività commerciali della città di locandine informative in cui si avvisa la cittadinanza. Episodi simili si erano verificati anche durante l’amministrazione Di Salvatore, dove finti addetti dell’anagrafe cercarono di truffare tre anziane signore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)