GROTTAMMARE – Progetti volti alla sicurezza di tutti. La Misericordia di Grottammare ha presentato nella mattinata di sabato 26 maggio, all’interno dell’ormai nota manifestazione annuale “Misericordia Day“, un’importante novità che renderà i cittadini grottammaresi e delle aeree limitrofe più tranquilli e al sicuro. Si tratta di un nuovo arrivo, ovvero di un’ambulanza di soccorso avanzata, innovativa e dotata di un sistema Pure Healt: autodisinfezione continua non nociva a paziente e soccorritore.

Ad aprire il convegno è stato il governatore della Confraternita della Misericordia Alessandro Speca che, soddisfatto dell’importante risultato ottenuto e del traguardo raggiunto in vista della messa su strada del nuovo mezzo di soccorso, ha poi dato la parola al primo cittadino Luigi Merli che ha affermato: “ La Misericordia di Grottammare ha avuto un percorso di crescita sensazionale. Il vostro impegno civile, parlo ovviamente dei volontari, è fondamentale e dà speranza visto il forte disagio che il comparto sociale sta affrontando”.

All’interno dell’attrezzatissima ambulanza – ricavata dall’acquisto di un Fiat Ducato turbo diesel da 180 cavalli – ci sarà l’innovativa struttura modulare antibatterica Pure-Health, realizzata attraverso un nuovo processo brevettato di produzione dell’elemento in fibra di vetro. Ciò ha consentito di ottenere una superficie fotocatalitica nano-strutturata: l’uso combinato di questa struttura con lampade a spettro, completo di luce fluorescente, è alla base del nuovo sistema antibatterico. La fotocatalisi non solo uccide le cellule dei batteri, ma le decompone.

È stato verificato, inoltre, che il biossido di titanio è più efficace di qualsiasi altro agente antibatterico, perché la reazione fotocatalitica lavora anche quando ci sono cellule che coprono la superficie e la moltiplicazione dei batteri è attiva. Il biossido di titanio non si degrada e mostra un effetto antibatterico a lungo termine.
Presente all’incontro anche l’assessore provinciale Filippo Olivieri che ha dichiarato le sue congratulazioni alla Misericordia di Grottammare per quest’importante passo.

Successivamente ha preso la parola, il dottor Francesco Novelli che ha spiegato dettagliatamente gli strumenti presenti all’interno del nuovo centro mobile di rianimazione: “Questo nuovo mezzo sarà di importantissimo anche in vista della chiusura estiva del reparto di Pediatria di San Benedetto del Tronto. Il trasporto a quel punto dovrà arrivare sino ad Ascoli Piceno”.

Come da rito, tutti gli operatori volontari infine  hanno sfilato con i mezzi di soccorso, con sirene accese, per le vie della città. L’incontro si è concluso con un pranzo tra “Confratelli” e autorità presso il ristorante Focolare di Grottammare.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 938 volte, 1 oggi)