SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ognuno di noi può essere d’aiuto all’altro perché genitori non si nasce ma si diventa. Un evento unico nella vita di una coppia ma anche di profondi cambiamenti nei confronti dei quali, spesso, ci si trova impreparati.

E’ nata nel marzo scorso l’associazione “MammaMia!” con lo scopo di operare nel settore materno infantile e prima infanzia a carattere volontario. Nella mattinata di giovedì 24 maggio le socie fondatrici Elisabetta Di Marco, Stefania Ficcadenti e Daniela Neroni hanno introdotto, alla presenza del sindaco Stefano Stracci e dell’assessore Giacinta Maoloni, una serie di iniziative, che si svolgeranno dal 29 maggio al 3 luglio, per il sostegno alla genitorialità. Gli incontri saranno coadiuvati dalle ostetriche Tania Buttafoco e Alessandra Ciuti nelle sale del Bocciodromo di via XXIV Maggio a Centobuchi.

“Una possibilità in più per la nostra comunità di avere una genitorialità consapevole, abbiamo cercato di fare una programmazione dal basso, in base ai bisogni dei genitori e dei loro figli, che si somma alle attività dell’Asur– ha dichiarato il primo cittadino – Monteprandone è il Comune con il più alto incremento natale dell’Asur, dunque quello più giovane. Nel 2011 sono nati 132 bambini su 12 mila abitanti. Ce ne sono ben 471 dai zero ai tre anni”.

“Stiamo organizzando anche una festa del bambino con laboratori specifici per fasce d’età – ha spiegato Francesca Neroni – mentre è già fissata al 30 giugno ore 11 presso la sala conferenze della Banca Picena Truentina a Centobuchi l’incontro con il pediatra e scrittore Lucio Piermarini per affrontare il tema dello svezzamento con il suo libro “Io mi svezzo da solo”.

“Diventare genitori non è una cosa semplice e a loro spetta il compito più importante che è quello di crescere un figlio – ha dichiarato l’assessore alle politiche per la genitorialità Giacinta Maoloni – il fatto che l’amministrazione comunale abbia promosso questa associazione nata in così poco tempo è assai positivo. In passato corsi di questo tipo sono stati sospesi ed è un bene che ora siano stati riattivati. Noi non siamo inferiori a nessuno”.

Il 17 giugno invece, alle ore 17, con la Croce rossa italiana ci sarà una dimostrazione pediatrica antisoffocamento nella nuova sala riunioni in piazza dell’Unità a Centobuchi. Poi a luglio sono in programma i lunedì della salute, con la partecipazione di diversi specialisti come l’omeopata, l’osteopata e l’igienista dentale. Tutte le informazioni si trovano sul blog www.mammamiainrete.wordpress.com

Tutti gli incontri sono gratuiti. Per partecipare basta associarsi sottoscrivendo una tessera annuale di 10 euro che dà accesso a corsi e seminari dell’associazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 885 volte, 1 oggi)