CUPRA MARITTIMA – Prosegue il successo dei Campi Archeologici Internazionali organizzati dall’associazione Idrea di Andrea Mora in collaborazione con il Comune di Cupra Marittima.

Durante il pomeriggio di sabato 19 maggio presso la sala consiliare del Comune cuprense sono stati accolti dal sindaco Domenico D’Annibali e dall’assessore alla cultura Luciano Bruni, 25 giovanissimi studenti, provenienti dalla cittadina francese di Massy (Parigi), accompagnati dai loro insegnanti e amministratrici: Botalla Battistine Maryse, Loic Masseaux, Alice Pigne e Florence Dartois.

Il gruppo è arrivato nella zona Picena proprio per portare a termine un’interessante esperienza culturale al Parco Archeologico di Cupra Marittima. I ragazzi, infatti, hanno preso parte in prima persona a delle simulazioni di scavo ed inoltre hanno anche visitato l’entroterra della zona, scoprendo le peculiarità uniche del territorio, le caratteristiche culturali, storiche e paesaggistiche.

Ad assistere i francesi durante gli scavi è stata l’archeologa di campo Alice Cappotti. Il progetto è stato approvato anche dal Soprintendente Giuliano De Marinis e dalla responsabile di zona Nicoletta Frapiccini. Ora il prossimo appuntamento è per il mese di luglio, quando arriveranno altri gruppi sempre dalla Francia. Inoltre, la novità entrata in vigore dallo scorso anno è che finalmente queste esperienze archeologiche saranno ora praticabili anche dai bambini italiani che, si spera, apprezzino l’iniziativa come i loro coetanei stranieri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)