SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come suggerito in una circolare del Ministero dell’Istruzione, in occasione del XX anniversario delle strage di Capaci e di via D’Amelio a Palermo, l’amministrazione comunale ha organizzato per mercoledì 23 maggio, alle ore 10, presso il Teatro Comunale Concordia un momento commemorativo su una delle pagine più tragiche della storica recente del nostro Paese, la morte dei magistrati Falcone e Borsellino e delle rispettive scorte sui cui, come noto, si sono di recente riaperte le indagini.

Dopo il saluto del sindaco Gaspari e l’intervento del Procuratore della Repubblica di Ascoli Piceno  Michele Renzo, andrà in scena il recital dal titolo “Il paese della vergogna. Storie di mafie”, una rappresentazione teatrale del giornalista Daniele Biacchessi attraverso la quale si intende ricordare la figura dei due magistrati siciliani. Biacchessi, vice caporedattore di Radio24, l’emittente radiofonica de “Il Sole24ore”, è autore di numerosi brani e testi teatrali su vicende storiche dell’Italia repubblicana, dalla Resistenza alle stragi di mafia e terrorismo.

“Il paese della vergogna”, nato come un libro nel 2007, si è trasformato in uno spettacolo di teatro civile, un collage narrativo di fatti e storie carico di emozioni che racconta, oltreché di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, anche di Peppino Impastato, direttore di Radio Aut assassinato da Don Tano Badalamenti, Giorgio Ambrosoli liquidatore della banca privata di Michele Sindona colpito a Milano sotto la sua abitazione, Libero Grassi, imprenditore di Palermo che si rifiutò di pagare il pizzo, delle vittime della strage di via dei Georgofili a Firenze.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 183 volte, 1 oggi)