COLONNELLA – Tolleranza zero a Colonnella contro chi abbandona i rifiuti sul territorio. I Vigili Urbani, sotto la direzione del responsabile di settore Giannino Sabini, si sono trasformati in novelli investigatori e, analizzando il contenuto dei sacchi di spazzatura abbandonati lungo le strade, sono riusciti in diversi casi a risalire ai proprietari e a sanzionarli con le relative multe.

Nel solo mese di aprile sono state elevate 5 contravvenzioni da 52 euro ciascuna per i rifiuti abbandonati e 4 provvedimenti di rimozione dei rifiuti a carico dei trasgressori individuati, tutti residenti in Comuni limitrofi abruzzesi e delle vicine Marche.

Sette multe da 420 euro l’una sono invece state comminate a clienti sorpresi a contrattare prestazioni sessuali con prostitute sulla Bonifica del Tronto.

“Voglio ringraziare la Polizia Municipale per il lavoro finora svolto – dichiara il sindaco Leandro Pollastrelli – Proseguiremo sulla strada della tolleranza zero,  poiché di questi comportamenti incivili a farne le spese sono i cittadini di Colonnella, su cui ricadono i costi per la pulizia del territorio. La rimozione dei rifiuti indifferenziati abbassa la percentuale di raccolta differenziata prodotta dal Comune, oltre a gravare sul bilancio. L’ultimo intervento di pulizia è costato 15mila euro. Una spesa che abbiamo dovuto sostenere a causa di incivili che considerano il territorio una discarica a cielo aperto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)