NERETO – Grande attesa per la 21ma edizione della Mostra Scambio di Radio d’Epoca e di Apparecchiature per Telecomunicazioni. L’evento è in programma a Nereto per domenica 20 maggio presso l’area espositiva della nuova zona industriale, nei pressi dell’area utilizzata per il mercatino dello scambio.

Per tutta la giornata, con orari 9 –13 e 15 –18 e con ingresso libero, i visitatori potranno visionare i numerosi banchi allestiti da espositori provenienti da tutta Italia e reperire radio d’epoca, manopole, componenti  introvabili, ricambi, manuali, schemi, editoria specializzata, vecchie apparecchiature per telecomunicazioni, strumenti di misura e tanto altro.

Il programma prevede anche la premiazione degli espositori che recheranno gli oggetti più rari ed introvabili. E’ prevista la partecipazione di tantissimi ospiti d’eccezione, autorità civili, militari, politiche e religiose.

La Sezione Ari (Associazione Radioamatori Italiani) di Nereto gestita dal direttivo composto da Nino Clementoni, Vincenzo Rasicci, Elio Zenobi, Alfredo Andreoli, Tonino Marinucci, organizza da più di vent’anni il più importante evento del genere del Centro Italia.

Quest’anno la 21ma edizione della Mostra Scambio di Radio d’Epoca sarà ricordata per due importanti avvenimenti: la partecipazione del 99enne  Scipione Di Stefano, il più longevo ed attivo radioamatore italiano, e l’inizio dei lavori per la costruzione della sede del Museo della Radio che, salvo imprevisti, potrebbe essere inaugurato l’anno prossimo.

L’evento  è patrocinato, oltre che da Comune di Nereto, dalla Regione  Abruzzo, dalla Provincia di Teramo, dall’Unione dei Comuni Val  Vibrata, dalla Pro loco di Nereto.

E’ da sottolineare che i radioamatori della Val Vibrata rappresentano una vera sicurezza in caso di emergenza  ed hanno a disposizione due ponti radio dotati delle più avanzate tecnologie  di trasmissione.

Info: vrasicci@yahoo.com tel. 3498757107

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 843 volte, 1 oggi)