Clicca a destra per vedere il video
intervista Massimo Falcioni, riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno
attendi qualche secondo per il caricamento dello spot pre-video
le visualizzazioni su YouTube non tengono conto dei video visti direttamente su RivieraOggi.it

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Qualcosa si muove, almeno sembra. A garantirlo è il presidente della Regione, Gian Mario Spacca che, a margine della conferenza stampa per la presentazione del piano turistico delle Marche, getta comunque un occhio al progetto relativo l’integrazione dei servizi sanitari piceni: “Ne abbiamo parlato lunedì in giunta. Tra quindici giorni uscirà il piano dell’area vasta 15”.

Poche parole, ma chiare, che dovrebbero placare gli animi di chi a San Benedetto faceva già notare un certo ritardo sulla tabella di marcia. Il direttore Giovanni Stroppa, nel corso della conferenza dei sindaci del 6 aprile scorso aveva fissato nel giorno 30 del medesimo mese il termine ultimo per rendere note le proprie intenzioni.

“Non è un bel segnale, questa attesa conferma tutte le nostre preoccupazioni”, aveva dichiarato allarmato il vicepresidente della Provincia Pasqualino Piunti. “Nel cronoprogramma della Regione del febbraio scorso – proseguiva – il concorso per pediatria e ostetricia sarebbe dovuto partire entro fine aprile. Attualmente non ci sono nemmeno le terne”.

Tutto rinviato dunque all’inizio di giugno. Per le valutazioni finali, o per ulteriori polemiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)