SAN BENEDETTO DEL TRONTO – DI VINCENZO 7: nei primi minuti di gara salva la porta da un insidioso tiro dell’ex Covelli e, al 43° della ripresa, respinge una conclusione di  Mingione. Non ha colpe sul gol subito: l’Isernia firma il pareggio grazie al tocco di mano di Panico che ha fatto carambolare la sfera sul petto di Carteri;

BORDI 6,5: controlla la sua fascia di pertinenza senza essere messo seriamente in difficoltà. Non sbaglia e dimostra spesso sicurezza;

MARINI 7:  bravo in fase difensiva si va vedere anche in avanti propiziando il primo vantaggio della Samb spizzando di testa un assist per Napolano;

MENGO 7: dirige la difesa con autorevolezza. Purtroppo è costretto ad uscire per un colpo alla schiena. Si spera che possa recuperare per l’importante partita di mercoledi contro l’Ancona;

NICOLOSI 6:  molto impreciso nel primo tempo cresce però nel secondo. Durante la ripresa gli avanti dell’Isernia non gli creano grossi problemi e tutto sommato svolge bene il suo compito;

CARPANI 7: campionato in crescendo. Serve l’assist vincente a Di Vicino e macina gioco. Se la Samb del futuro vuole crescere, non può prescindere da lui;

CARTERI 7:  l’Isernia pressa molto a centrocampo ed è spesso costretto a giocare in spazi stretti. Nonostante tutto riesce a ritagliarsi il suo spazio e a proporsi in termini offensivi;

ORETTI 7: infaticabile, non smette mai di correre e firma la sua miglior performance. Il dinamismo che impiega nella gara è la prova che questa Samb è intenzionata a mettercela tutta per arrivare in fondo a questi play off;

PAZZI 6: sente molto la partita e l’arbitro (con la complicità del guardinee) lo butta fuori con troppa fretta per un fallo su Tracchia. Per il resto della partita è come al solito utile alla squadra, sfiorando il gol nel secondo tempo e impegnandosi a favore delle incursioni dei centrocampisti;

DI VICINO 7,5: dimostra ancora una volta di essere una delle anime pulsanti di questa squadra.  La Samb avrebbe potuto subire il contraccolpo del pareggio avversario ma grazie alla personalità del fantasista è riuscita ad imporsi nuovamente;

NAPOLANO 7,5: aldilà del gol,  è autore di una prestazione maiuscola. E’ una spina nel fianco per gli avversari che riescono a fermarlo solo in maniera fallosa;

VOINEA 6: sostituisce Napolano nella ripresa e nonostante l’inferiorità numerica si propone più volte in avanti senza timore. Visibilmente strattonato da Ricci non è preda di facili colpi di testa;

ZAZZETTA  S.V.

IANNI S.V.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 460 volte, 1 oggi)