Per guardare i video cliccare in basso a destra.

San Benedetto del Tronto – Nell’importantissima gara che si è giocata sabato pomeriggio contro il Sinnai al Palazzetto dello Sport di San Benedetto del Tronto, il Futsal Portos è riuscito a portare a casa i tre punti validi per passare alla fase finale dei playoff, in cui due squadre su quattro otterranno la promozione in Serie A2. La gara si è aperta subito con il vantaggio dei padroni di casa grazie a Leleco Da Silva al 1′ fino a chiudere il primo tempo addirittura sul 4-1.
Nel secondo tempo i sardi hanno tentato di accorciare le distanze ma è stato il Portos a prevalere sfruttando anche i corridoi lasciati liberi dagli avversari nella smania di trovare il pareggio. La partita è infatti terminata col punteggio di 9 -4 per i caffettani che mantengono vive le speranze di salire di categoria.

Nell’immediato post partita abbiamo intervistato tre dei protagonisti: il giocatore Leleco Leandro Da Silva, l’allenatore Mauro Dos Santos e il portiere Felipe Freire.

Impressioni a caldo su questa vittoria?
L. Da Silva: “Sono molto contento, era una partita che sapevamo sarebbe stata durissima, anche per questo caldo, ma abbiamo fatto una grandissima gara e adesso dobbiamo giocare la finale per andare in serie A2. Questo è merito di tutti i ragazzi, non è qualcosa di individuale, sono stato fuori 4 partite e adesso mi sto riprendendo piano piano. Per quanto riguarda la prossima gara, oggi dobbiamo ancora festeggiare e la settimana prossima ci prepareremo.”
Maurinho: “E’ una vittoria di tutta la squadra perché c’erano dei ragazzi infortunati in tribuna a fare il tifo insieme alla tifoseria sugli spalti, era quello che ci aspettavamo e speravamo, abbiamo lavorato tutti giorni per arrivare qui, siamo contentissimi di aver percorso questa strada e speriamo di fare bene in finale.”
F. Freire: “Io ringrazio tutti quelli che sono venuti al Palazzetto a vedere la nostra gara, io ho fatto una bella partita come tutta la squadra, sono contento e spero di ripetere tutto questo nella finale la prossima settimana.”

Maurinho, quanto conta secondo te averti come allenatore anche in campo?
“Sicuramente conta poco perché mi sento più parte della squadra come giocatore che come allenatore, facciamo un po’ tutti gli allenatori facendo cambi con la disponibilità di ognunoi e la squadra sta dimostrando di essere capace di gestire tutto questo, mi sono divertito molto quest’anno a fare l’allenatore con loro e anche il divertimento conta.”

Felipe, oggi oltre ad aver parato l’impossibile, sei riuscito anche a segnare. Che effetto fa?
F. Freire: “Io spero di non prendere gol prima di tutto ma quando segno è una cosa in più per me, una cosa bellissima che mi rende felice. Se devo segnare lo faccio, ma la priorità resta non prendere gol.”

In più durante la gara anche tu davi indicazioni ai compagni su come agire.
“Questo è importante perché io sono dietro e vedo tutta la partita, mi alleno a dare indicazioni ai compagni perché chi è davanti ovviamente non può occuparsi di guardare dietro, così parlo per aiutare tutta la squadra.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)