PORTO SANT’ELPIDIO – Rubiano Chavez conquista la vittoria nella sesta tappa, tutta marchigiana, del Giro d’Italia. Chavez, andato in fuga fin dal mattino, ha preceduto di 1’10” Adriano Malori all’arrivo a Porto Sant’Elpidio.
” È stata dura – dichiara, in diretta RAI, il corridore colombiano – ma il fatto di aver vissuto per alcuni anni a Montegranaro mi ha aiutato a vincere perchè conoscevo molte delle strade che ho percorso oggi in prossimità dell’arrivo”. Il gruppo è giunto al traguardo con un ritardo di 1’51”.
L’ex maglia rosa Navardauskas ha perso il simbolo del primato a favore di Adriano Malori che passa in testa alla classifica generale con 15″ su Golas e 17″ su Hejsedal.
Il Giro d’Italia è tornato oggi a Porto Sant’Elpidio a distanza di vent’anni dalla vittoria, nel 1992, di Mario Cipollini. 

 

Ecco i primi otto al traguardo:

1 Rubiano Chavez (Col)
2 Malori (Ita) a 1’10”
3 Golas (Pol)
4 Dyachenko (Kaz)
5 Benedetti (Ita)
6 Impe (Bel)
7 Pozzato (Ita)
8 Sabbatini (Ita)

Questa la classifica generale:

1 – Adriano Malori (ITA-Lampre)
2 . Michal Golas (POL-Omega Quickstep) a 15”
3 – Ryder Hesjedal (CAN-Garmin) a 17”
4 – Miguel Angel Rubiano Chavez (COL-Androni) a 30”
5 – Christian Vandevelde (USA-Garmin) a 32”
6 – Joaquin Rodriguez (ESP-Katusha) a 37”
7 – Peter Stetina (USA-Garmin) a 37”
8 – Daniel Moreno Fernandez (USA-Katusha) a 39”
9 – Enrico Gasparotto (ITA-Astana) a 39”
10 – Luke Roberts (AUS-Saxo Bank) a 41”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 216 volte, 1 oggi)