Watch live streaming video from rivieraoggit at livestream.com

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’incontro tenutosi a Roma il 30 aprile ha ottenuto i suoi frutti. Due settimane fa Marcello Di Finizio è stato convocato dal ministro Enzo Milanesi. Il proprietario del locale “La voce della luna”, distrutto da una mareggiata e noto alla cronaca per essersi arrampicato sul pontone Ursus di Trieste, ad ottanta metri di altezza.

L’uomo, scoraggiato dalla direttiva Bolkestein, non ha ancora chiesto i mutui per rifare il locale, visto che rischia di perderlo. Alla fine la sua determinazione ha convinto il ministro per le Politiche Europee ad incontrarlo.

Di Finizio allargò l’invito all’Itb (da San Benedetto è partita una delegazione) e alle altre associazioni di categoria che non si sono presentate.

“L’incontro con il ministro è durato tre ore e mezzo e si è parlato della necessità di presentare un documento unico, firmato da tutti, in cui vengano espresse delle proposte, un contributo di idee” commenta il presidente dell’Itb Giuseppe Ricci.

Ecco il motivo del convegno che si terrà a San Benedetto venerdì 11 maggio alle 15:30. Alla presenza dei balneari, che accorreranno da tutta Italia, e dei politici, verrà visionato il documento redatto dall’Itb grazie alla consulenza di due avvocati, Chiara Canzani e Laila Di Carlo, nel caso modificato e poi firmato.

“ Prima, fino agli anni ’90- continua Ricci- eravamo tutelati dall’articolo 37 del Codice della Navigazione che garantiva il diritto di prelazione delle strutture. Poi nel 2000 i Comune furono invitati dal Governo a fare dei Piani regolatori per la spiaggia e ottenemmo il rinnovo automatico. Questo fu il motivo che spinse molti di noi a investire nel settore sempre di più”.

All’evento sono stati invitati tutti i sindaci dei Comuni, da Pescara ad Ancona, il governatore Gian Mario Spacca, gli onorevoli Ciccanti e Agostini, esponenti della Provincia di Ascoli Piceno e il comandante della Capitaneria di San Benedetto del Tronto, Michele Castaldo.

Hanno confermato la loro presenza il deputato Ignazio Abrignani e il senatore Salvatore Piscitelli, entrambi del Pdl e forse Giovanni Legnini del Pd.

“L’Europa ci ha concesso 15 mesi per una proposta (dicembre 2011- aprile 2013), l’11 maggio sarà un giorno importantissimo, forse l’ultimo disponibile, l’ultimo atto di una battaglia che ha impegnato l’Itb per anni. La nostra richiesta è di poter essere imprenditori delle nostre imprese ottenendo il diritto di riscatto delle nostre strutture” conclude Ricci.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’evento “Affinchè nessuno possa dire non lo sapevo” (frase riportata nel volantino).

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)