SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata della memoria, ricordo del dolore: lo scorso 27 gennaio, in occasione delle celebrazioni commemorative della Shoah, la classe 5 C del plesso Bice Piacentini si è recata al Teatro Concordia di San Benedetto per partecipare all’incontro riguardante il genocidio contro gli ebrei e le altre minoranze durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’evento è stato patrocinato dall‘Amministrazione Comunale e dal sindaco Giovanni Gaspari per sensibilizzare i giovani sull’Olocausto.

Hanno partecipato gli studenti delle scuole presenti sul territorio ed alla presenza delle varie autorità civili, militari e religiose, alcune di esse, tra cui la classe 5 C, hanno animato in vario modo l’avvenimento.

Gli alunni hanno letto il riadattamento di un brano tratto dal libro “Se questo è un uomo” di Primo Levi, ma la loro esibizione è stata l’atto finale di un lungo e articolato percorso di conoscenza.

Seguiti e stimolati dalla maestra di religione Katia Talamonti, hanno realizzato un cartellone che raffigura il cancello di ingresso al campo di sterminio di Auschwitz, simbolo della crudeltà umana.

Per scegliere chi doveva leggere gli alunni hanno fatto delle vere e proprie audizioni, per le quali si sono impegnati molto, perché tutti ci tenevano a salire sul palco. La scelta è stata però democratica ed alla fine tutti facevano il tifo per i compagni che dovevano presentarli.

Non sono mancati attimi di panico quando, la sera precedente all’incontro, il loro bravissimo primo lettore è stato bloccato dall’influenza. Non si sono fatti scoraggiare ed hanno trovato un altrettanto valido sostituto.

A contatto con tanto dolore hanno vissuto momenti di profonda tristezza ed hanno maturato la consapevolezza che ciò che è accaduto non dovrà più ripetersi.

Non nascondono, però, che questa è stata molto piacevole: la camminata per arrivare al Concordia è stata costellata da risate, battute e momenti spensierati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)