GROTTAMMARE – “Un sogno che si avvera”: questa è la frase esclamata con enfasi dal giornalista Marcello Iezzi nella mattinata del 5 maggio sulla pista ciclopedonale che collega Grottammare a Cupra Marittima. Finalmente è stata presentata l’attesa opera in travertino di Acquasanta, realizzata dallo scultore grottammarese Francesco Santori, commissionata dall’associazione “Dream Point 43°Parallelo”, nata da un’idea di Iezzi e supportata da tre imprenditori della Perla dell’Adriatico: Filippo Olivieri, Giuseppe Marcozzi, Luigi Santori.

L’inaugurazione ha attirato un vasto pubblico composto da autorità, scolaresche e curiosi. Il monumento caratterizza di fatto il passaggio del 43° Parallelo dell’emisfero boreale, una linea immaginaria che da oggi potrà essere tangibile e fruibile a tutti.

Il primo a prendere la parola è stato il sindaco Luigi Merli: “Questa è la dimostrazione di come si può raggiungere un obiettivo quando si ama la propria città. Il luogo dove passa il 43°paralleo non può che essere fortunato, vista la fantastica vista del mare e il collegamento ciclo pedonale. Devo fare i complimenti all’artista, Francesco Santori il vero erede di Pericle Fazzini”.

Di seguito anche il presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani è intervenuto dichiarando che quest’importante iniziativa e realizzazione sarà senz’altro una chicca che arricchirà ulteriormente il territorio.

L’incontro alla presenza del Vescovo Gervasio Gestori, dopo la consegna alle autorità della piccola riproduzione bronzea dell’opera, non poteva che concludersi con la visione della produzione artistica che caratterizzerà da oggi tutta la Riviera delle Palme.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 759 volte, 1 oggi)