ACQUAVIVA PICENA – Poco dopo le 18 di lunedì, ad Acquaviva scoppia la festa tra le fila del centrosinistra. Con uno scarto minimo di diciassette voti, Pierpaolo Rosetti si è imposto sullo sfidante Teodorico Compagnoni, vicesindaco uscente.

Per Rosetti si aprono così le porte del Municipio, dopo dieci anni di dominio targato Infriccioli. Il candidato di “Per Acquaviva” è stato immediatamente raggiunto dai big del Partito Democratico – Luciano Agostini, Paolo Perazzoli e Antimo Di Francesco – pronti a brindare col neo-primo cittadino. Tra i presenti anche il collega di Monteprandone, Stefano Stracci.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.