ORE 22,30 – Chiusi alle 22 i seggi nei sei Comuni del Teramano, con un’affluenza alle urne inferiore rispetto alla precedente tornata elettorale (46,50% contro il 52,27%). Domani lunedì 7 maggio si potrà votare dalle 7 alle 15

Bisenti 40,99 % (prec. 52,64%)

Crognaleto 66,90% (prec. 64,57%)

Martinsicuro 45,03% (prec. 51,37%)

Penna Sant’Andrea 48,86 (prec.52,26%)

Pietracamela 46,02% (prec. 46,82%)

Valle Castellana 44,93 (prec.48,94)

Alle ore 19 aveva votato il 35,68% degli aventi diritto contro il 36,21% delle passate amministrative rilevate alla stessa ora (dati della Prefettura di Teramo). Leggera flessione dello 0,53%. La rivelazione delle ore 12 aveva fatto registrare un’affluenza dell’11,26%, quindi un calo dell’1,35% rispetto a 5 anni fa (12,61%).

Per Martinsicuro il sindaco che entrerà in carica lunedì sarà l’ultimo eletto con il sistema del turno unico, in quanto dalla prossima tornata elettorale si procederà con il doppio turno con ballottaggio. Attualmente infatti Martinsicuro, facendo riferimento all’ultimo censimento, rientra ancora tra i Comuni al di sotto dei 15mila abitanti, ma in base ai dati non ancora ufficiali del nuovo censimento svolto quest’anno, la popolazione dovrebbe aver raggiunto i 18mila residenti.

I cittadini aventi diritto al voto sono 12.239, distribuiti in 13 sezioni.

Per via dei tagli governativi, il Consiglio comunale che sta per insediarsi a Martinsicuro sarà costituito da un numero minore di consiglieri rispetto al precedente: 16 consiglieri più il sindaco, di cui 12 di maggioranza e 4 di opposizione.

ORE 19 – E’ riuscito a votare il disabile in attesa da circa un’ora, ma molte lamentele si stanno registrando per la cabina elettorale per disabili allestita al piano terra, con il banchetto per il voto disposto in maniera non idonea a persone sedute in carrozzina.

ORE 18,05 – Nel seggio di Martinsicuro alcuni disabili stanno riscontrando  dei problemi per esprimere il proprio voto. Per permettere di votare a quanti non possono accedere al primo piano, i presidenti delle sezioni scendono al piano terra, ma al momento uno dei presidenti si sarebbe rifiutato di farlo, per motivi ancora da accertare. Il disagio si sta protraendo da oltre mezzora, con i disabili che sono ancora in attesa di poter votare.

ORE 15,15Città Attiva prende le distanze dai volantini apparsi venerdì notte in diversi punti della città contenenti attacchi contro le liste politiche e in particolar modo contro quella di centrosinistra Cambiamo Insieme e di centrodestra Progetto Comune, con un implicito messaggio di sostegno alle compagini civiche. “Città Attiva condanna fermamente chi ha sporcato la città (non risparmiando neppure gli alberi) con messaggi anonimi che danneggiano la sana competizione elettorale. Il nostro pensiero è stato espresso nelle norme e nelle sedi consentite dalla normativa vigente”.

ORE 14,48Affluenza alle urne in calo a Martinsicuro rispetto alle amministrative del 2007. Alle 12 si erano recati a votare solo l’11,26% degli aventi diritto al voto (contro il 12,61% della precedente tornata elettorale).

Un dato che si allinea con quello degli altri Comuni del teramano in cui si vota (con una media dell’11,86%, contro il 13,29 della precedente tornata elettorale) e, più in generale, con i dati nazionali che registrano una minore partecipazione al voto (con una percentuale ferma alle ore 12 al 13,06% rispetto al precedente 15,48%).

I dati dell’affluenza negli altri cinque Comuni del teramano dove si vota per le amministrative, registrati dalla Prefettura alle ore 12:

Bisenti 8,73% (prec. 11,51%)

Crognaleto 20,15 % (prec.18,03%)

Penna Sant’Andrea 11,44% (prec. 13,22%)

Pietracamela 17,59% (prec.15,60%)

Valle Castellana 12,81% (prec. 16,44)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 807 volte, 1 oggi)