Cuprense Addazi, Calabrini, Silvestri, Corradetti, De Cesaris, Aloisi, Angelini (60´ Fanesi), Holzknecht, Mattioli (85´ Ciarrocchi), Cipolloni, Catini

A disp. Montenovo, La Grassa, Pisani, Caminonni, De Signorobus

All. Clerici

 

Chiesanuova Pascucci, Sabbatini, Sampaolesi, Mengoni, De Rosa, Bigioni (70´ Pantanetti), Galassi, Morettini, Carca, Rango (12´ Palmucci), Roccetti (82´ Bonvecchi)

A disp. Maccari, Belelli, Cartechini, Sacchi

All. Moriconi

 

Marcatori: 63´ Fanesi, 69´Galassi

Note: espulso Moriconi per proteste

 

CUPRA MARITTIMA Due squadre senza nulla da chiedere al campionato (Cuprense salva e Chiesanuova praticamente destinata ai play-out) non potevano, forse, offrire molto di più se non quello che abbiamo visto: didattica, raffinatezze e, sul finale, giusto un po´ di orgoglio. Le squadre, causa un (comprensibile) calo di tensione, sembrano svagate e, tra errori in impostazione e sotto porta, la partita stenta a dare emozioni.

I gialloblù affidano le trame offensive a Calabrini e Catini che, dalle fasce, provano ad accendere la spina in una squadra che pare priva di mordente ma comunque tonica. Il Chiesanuova, dal canto suo, prova a impensierire Addazi sbattendo però contro un De Cesaris in grande spolvero e un ottimo Corradetti.

Nel torpore generale arriva qualche occasione (Morettini per il Chiesanuova, Angelini e Mattioli per la Cuprense) ma Addazi e Pascucci rimangono inoperosi. La migliore occasione per la squadra ospite arriva sul finale del primo tempo ma Morettini (solo davanti la porta dopo la bella azione di Carca) viene fermato da un ottimo intervento di Cipolloni.

Vuoto cosmico fino al 60´ quando l´ingresso in campo di Fanesi per Angelini spacca in due la partita. Dopo solo 3 minuti l´attaccante gialloblù guadagna e realizza con un gran sinistro la punizione dell´uno a zero (averne fatti prima, di colpi così).

Il Chiesanuova, ferito, prova a reagire e, qualche minuto dopo, raggiunge il pareggio con Galassi che, raccolta una respinta corta delle difesa cuprense, entra in area battendo l´incolpevole Addazi. Sull´uno a uno la Cuprense torna a spingere e ha buone opportunità con Cipolloni e Calabrini (gran tiro che sfiora l´incrocio) ma il Chiesanuova, intenzionato ad evitare la sconfitta ai suoi tifosi (che, dopo un´ora e mezza di viaggio “meritavano” un risultato positivo) riesce a resistere portando a casa un pareggio che, in fin dei conti, sa di poco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)