SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aveva nascosto tre pezzi di eroina in un sacchetto di cellophane per un peso di 200 grammi occultati tra il passaruota anteriore destro e la carrozzeria della sua Toyota Yaris.

A fermare Robert Greca, 28enne albanese, residente a Colonnella, pregiudicato per reati legati alla droga, è stata una volante della Polizia nella serata del 2 maggio 2012, alle ore 21:30  circa, in via Pasubio nei pressi del ponte sul Tronto.

L’arrestato era alla guida della sua macchina e al momento del controllo manifestava un certo disagio e un forte stato di agitazione che giustificava asserendo di essere sprovvisto di patente di guida.

Una volta esaminate le sue generalità e visti i suoi precedenti interveniva l’unità cinofila della Guardia di Finanza di San Benedetto con l’aiuto della quale si riusciva a scoprire la droga. La perquisizione personale, eseguita presso il Commissariato, permetteva di rinvenire nelle tasche dei pantaloni la somma di 780 euro e tre telefoni cellulari, tutto materiale sequestrato.

Venerdì 4 maggio è stato convalidato l’arresto e il soggetto è stato rinchiuso in carcere a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica Ettore Picardi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)