GROTTAMMARE – Notizie tanto fumose quanto sconcertanti arrivano dalla società calcistica del Grottammare. A quanto pare Luigi Zaini, il tecnico bianco-celeste riconosciuto all’unanimità come una delle rivelazioni del campionato Eccellenza Marche 2011/2012, è stato cacciato di punto in bianco dopo un battibecco col il presidente Furnari al termine della sfida contro la Vigor Senigallia, persa per 2-0.

Il sito Quelliche riporta in prima pagina la news, attribuendo l’incredibile scelta operata dalla società rivierasca alla non inclinazione del giovane tecnico a sostituzioni in campo con giovani del vivaio durante la partita contro gli anconetani. Ciò avrebbe condotto a un battibecco con il presidente Furnari, il quale avrebbe optato per l’esonero del tecnico.

Da parte della società del Grottammare per il momento è no comment, sia l’addetto stampa Lara Facchini che altri vertici dirigenziali che abbiamo cercato di contattare non possono riferire niente, in quanto tutto appare ancora in fase decisionale. Al riguardo non è stato diramato alcun comunicato stampa. Altre voci però parlano di un mancato accordo relativo ai premi in caso di play off.

Il Grottammare Calcio, sotto la direzione tecnica del timoniere Zaini, detiene uno dei migliori score di risultati fuori casa ed è sempre stato in zona Playoff fin dall’inizio del campionato. Nella precedente stagione, la squadra bianco-celeste ha rischiato la discesa in Promozione salvandosi a poche giornate dal termine, dopo la sostituzione di ben tre allenatori.

Aggiorneremo questo articolo con notizie in tempo reale.

AGGIORNAMENTO 1: Nel pomeriggio il presidente Furnari, durante il consueto allenamento pomeridiano, incontrerà i giocatori e lo staff tecnico per discutere con loro della situazione. In serata sono previste maggiori informazioni sulle eventuali decisioni prese dalla società.

AGGIORNAMENTO 2: L’addio della società rivierasca a Zaini è ufficiale. Non è ancora stato diramato il comunicato stampa, ma dal sito della squadra il patron Furnari dichiara quanto segue (citazione testuale): “La separazione consensuale è avvenuta per problemi di programmazione, secondo noi non è stata sempre rispettata. Io però sono contento per come è andata, i play-off erano nelle nostre aspettative, per questo abbiamo preso un tecnico preparato e gli abbiamo dato dei giocatori in linea con gli obiettivi. Ringrazio il tecnico per i risultati raggiunti e gli faccio l’in bocca al lupo per la sua carriera futura. Per questa stagione non prenderemo altri tecnici, ci sarà una gestione interna per arrivare ai play-off e giocarli con tranquillità”.

Appena possibile RivieraOggi offrirà ai protagonisti di questa vicenda di poter dire la loro su questo triste epilogo di una stagione sportiva eccelsa da parte del Grottammare, con l’augurio che questi prendano in considerazione tale invito al fine di chiarire ogni cosa, alla luce del sole, nei confronti di tutti i tifosi bianco-celesti che seguono la squadra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)